Microcredito donna: finanziano imprese femminili, fare domanda


Presentato il testo per l'accesso al microcredito del Ministero del Lavoro riguardante il Progetto Donna. Le donne che pensano di progettare una nuova attività imprenditoriale possono ottenere dei finanziamenti agevolati attraverso lo strumento del microcredito.


Qui troverete elencate le informazioni utili che il Ministero de Lavoro e delle Politiche sociali che  ha organizzato nella campagna "Ripartire da te ! Bella impresa essere donna" con l'obiettivo di far conoscere i modi di accesso ai prestiti agevolati messi a disposizione per creare impresa e dare al lavoro femminile attraverso il microcredito.

MICROCREDITO ?
E’ un credito che serve per realizzare nuove imprese o per far fronte a spese d’emergenza di imprese già realizzate, nei confronti di soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale ed economico, ai quali generalmente le banche non concedono finanziamenti ad esempio per mancanza di garanzie. Esistono due tipologie di microcredito, quello per l’apertura di nuove imprese e quello sociale, disciplinati dagli artt. 111 e 113 del TUB – Testo Unico Bancario (d. lgs. 385/93).

MICROCRDITO D’IMPRESA
Favorisce l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa da parte di persone fisiche, società di persone, s.r.l. semplificate, associazioni o società cooperative. I finanziamenti concessi:
- non possono superare i 25.000 euro;
- devono essere finalizzati all’avvio o allo sviluppo di iniziative imprenditoriali oppure all’inserimento nel mercato del lavoro;
- devono essere accompagnati dalla prestazione di servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati;
- i soggetti richiedenti non devono offrire garanzie reali (es. ipoteche sulla casa ecc.)

MICROCREDITO SOCIALE
Favorisce l’inclusione sociale e finanziaria di persone fisiche in condizioni di particolare vulnerabilità economica o sociale. I finanziamenti concessi:
- non possono superare 10.000 euro;
- devono essere accompagnati dalla prestazione di servizi ausiliari di bilancio familiare;
- vanno prestati a condizioni più favorevoli di quelle prevalenti sul mercato;
- i soggetti richiedenti non devono offrire garanzie reali (es. ipoteche sulla casa e simili)

SERVIZI AUSILIARI
Servizi non finanziari che possono essere effettuati sia nella fase pre-erogazione del prestito che in quella post-erogazione del finanziamento. Per il microcredito d’impresa sono ad esempio servizi di informazione e orientamento, valutazione dell’idea imprenditoriale, supporto per la stesura del progetto e nella fase post sono ad esempio il tutoring per verificare l’andamento, formazione, coaching. Per il microcredito sociale sono servizi di ascolto, affiancamento individuale, valutazione affidabilità del richiedente e nel post sono ad esempio il supporto nella gestione del bilancio familiare, accompagnamento ecc.

MICROCREDITO PER LE DONNE
Le donne che sono disoccupate e che vogliono ripartire da sé creando una propria azienda (anche una piccola attività nel campo artigianale, della moda, del web o nell’ambito del commercio, aprendo un negozio ecc.), attraverso il microcredito possono ottenere finanziamenti anche se non si hanno garanzie (es. ipoteca sulla casa ecc.).

COME TROVARE CHI EROGA FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE DONNE
L’Ente nazionale per il Microcredito ha creato il sito www.microcreditodonna.it il quale di occupa di effettuare una consulenza gratuita del progetto d'impresa, in più può offrire il finanziamento che meglio si adatta alle proprie esigenze. L’Ente Nazionale per il Microcredito non eroga direttamente i finanziamenti ma offre una serie di servizi e soprattutto assicura il fondo di garanzia.

DOMANDA PER OTTENERE PRESTITI AGEVOLATI
Le donne che pensano di fare domanda per ottenre i finanziamenti  (sia per la creazione di nuove imprese sia per il microcredito sociale) devono andare sul sito web microcreditodonna.eu e compilare il modulo di richiesta informazioni con i propri dati. Il personale interno, dopo aver ricevuto la richiesta, vi ricontatterà per seguirvi in tutte le fasi di informazione ed erogazione del prestito

PROGRAMMA OBIETTIVO 2015
Vi ricordiamo che è attivo anche il Programma Obiettivo 2015 per l’incremento e la qualificazione dell’occupazione femminile (donne over 35 e under 35) e per lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili.
Normativa di riferimento:
Testo Unico Bancario – Decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385
Inserisci qui sotto la tua email e clicca subscribe by email riceverai sul tuo indirizzo un email info
Info  Inserisci la tua Email:


LavoriSubito by FeedBurner