Un anno in Giappone grazie al programma Vulcanus



Un anno nella terra del Sol Levante. Un’occasione unica per imparare la lingua, lavorare in una grande azienda e conoscere approfonditamente la cultura nipponica. Possibile? Sì, grazie al “Programma Vulcanus”, ideato e curato dal Centro per la Cooperazione Industriale Unione Europea-Giappone.

Il bando è aperto a tutti glistudenti iscritti al quarto anno delle facoltà scientifiche (ingegneria, informatica, matematica, fisica, biotecnologia, chimica, ecc.). A loro sarà offerta la possibilità di seguire per quattro mesi un corso intensivo di giapponese a Tokyo e svolgere successivamente un tirocinio di otto mesi. Nell’edizione in corso gli studenti selezionati sono stati ospitati all’interno di grandi aziende quali Hitachi, NTT, Fujitsu, Nikon, Mitsubishi, Yokohama. Le candidature devono essere inviate entro il 20 gennaio.

Piuttosto articolata la composizione della domanda di partecipazione, che dovrà essere inviata per posta all’indirizzo EU-Japan Centre for Industrial Cooperation, Rue Marie de Bourgogne 52, 1000, Brussels, Belgium. All’interno del plico dovrà essere inserito l’application form interamente compilato, il CV, una lettera motivazionale della lunghezza massima di 2 pagine, una referenza scritta da un professore dell’ateneo di provenienza, l’elenco dei voti ottenuti negli esami sostenuti, una spiegazione del sistema di valutazione adottato nell’università (1-30, A-D, ecc.), un documento che attesti l’iscrizione all’anno accademico 2014/2015, un certificato medico e una chiavetta USB sulla quale scrivere con un pennarello indelebile il nome, cognome e nazionalità e all’interno della quale inserire il file excel contenente i propri dati personali.

Come candidarsi 



Entro il mese di febbraio sarà definita una prima short-list. A giugno saranno invece ufficializzati i nomi di coloro che dal primo settembre 2015 al 30 agosto 2016 saranno in Giappone per partecipare al Programma. Prima di partire per Tokyo è prevista una giornata di formazione a Bruxelles.

Ai partecipanti sarà corrisposta una borsa di studio di 1.900.000 yen (circa 13.000 euro) e il pagamento del volo di andata, lo studente dovrà invece provvedere all’acquisto dei biglietti per Bruxelles e per il volo di ritorno. In Giappone gli alloggi saranno garantiti dalle strutture ospitanti.
la tua email e clicca subscribe riceverai una conferma al indirizzo email inserito:


LavoriSubito by FeedBurner

Home Page